News

02/08/2018

I BENEFICI DEL GOLDEN MILK

Avete mai sentito parlare di latte d’oro, o Golden Milk? Se siete appassionati di medicina e rimedi naturali, la vostra risposta sarà sicuramente affermativa, ma se così non fosse, eccovi presentata una bevanda di cui non potrete più fare a meno. L’ingrediente fondamentale del Golden Milk è la curcuma, una spezia famosa in tutto il mondo e da pochi anni anche in Italia. La pasta che se ne ottiene, se mescolata al latte di mandorla o ad un altro tipo di latte vegetale, è un toccasana per l’organismo, dal momento che riduce l’insorgenza di malattie degenerative, come l’Alzheimer, e numerose altre patologie. Per fornire alcuni esempi: la curcuma contiene curcumina, polifenoli – che possono supportare attività terapeutiche -  ed ha forti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. In quanto antinfiammatorio naturale, la curcuma (e quindi il Golden Milk), risolve disturbi come il mal di testa e dolori articolari ed è per questo considerato dalla medicina Ayurvedica una sorta di aspirina. Potremmo dire che questa spezia possieda proprietà che la possono far associare al cortisone, con il vantaggio che non provoca reazioni collaterali o allergiche. Il latte d’oro corre anche in aiuto di chi soffre di frequenti raffreddori, catarro e tosse, andando a migliorare la circolazione, fluidificando le mucosità. In ultima istanza, questa bevanda riduce i crampi e i dolori addominali dovuti al ciclo mestruale, grazie alle sue proprietà antispasmodiche.

Per godere dei benefici apportati da tale drink, basta preparare della pasta di curcuma in casa, mescolando in una casseruola posta su fuoco medio 125 ml d’acqua, 30 g di curcuma e 2,5 g di pepe. Una volta che il composto avrà assunto una consistenza densa, la pasta andrà fatta riposare in frigorifero. Per ottenere il latte d’oro, basterà porre in una casseruola 1,25 g della pasta di curcuma precedentemente preparata, insieme a una tazza di latte vegetale e a 5 ml di olio di cocco. Prima che il composto inizi a bollire, trasferitelo in una tazza e consumatelo tiepido o freddo. Visti i numerosi benefici apportati all’organismo dalla curcuma, Ente Mutuo vi consiglia di provare la ricetta appena presentata e a sperimentare gli effetti della medicina naturale come fonte di salute.