News

22/01/2020

LO SPORT DEL MESE: LA CIASPOLATA

Per chi non ama i classici sport invernali, quali sci e snowboard, ma vuole comunque godersi il panorama delle montagne innevate può decidere di cimentarsi nella “ciaspolata”, ovvero in escursioni a piedi con ciaspole e racchette, strumenti che consentono di camminare facilmente sulla neve fresca, dato l’aumento della superficie calpestata e l’aiuto che si ha nella spinta.

Nonostante si possa pensare che si tratti di una semplice passeggiata tra le montagne, la “ciaspolata” è a tutti gli effetti un’attività sportiva di durata che richiede un certo impegno fisico: camminare con le ciaspole, infatti, è più faticoso a causa di un maggior peso dei piedi e per il fatto che si sprofondi nella neve fresca. Questo comporta un dispendio energetico maggiore, tanto da arrivare a consumare il 25% di calore in più rispetto ad una semplice camminata (fino a 1.000 calorie in un’ora di cammino su neve fresca e su un terreno collinare alla velocità di circa 4 km l’ora).

Ciaspolare permette di attivare tutti i muscoli principali: cuore, quadricipiti, muscoli obliqui dell’anca ma anche spalle, busto e tricipiti.