News

10/06/2019

DEFICIT DI G6PD: CAUSE E CONSEGUENZE DEL FAVISMO

Circa 100 milioni di persone al mondo sono malate di favismo - un’anomalia genetica che interessa alcuni enzimi contenuti nei globuli rossi. Il disturbo è presente in tutto il mondo, ma interessa in maniera particolare l’Africa settentrionale, il bacino del Mediterraneo, Cina e India. Nei malati di favismo si registra un deficit nell’enzima glucosio-6-fosfato deidrogenasi, indispensabile per il corretto funzionamento e la sopravvivenza dei globuli rossi. Quando il malato assume particolari alimenti, quali fave e piselli, o alcuni farmaci, come antipiretici, antimalarici, analgesici, e così via, la G6PD rischia di venire inibita e di compromettere quindi la salute del soggetto. Non esistono cure o trattamenti contro il favismo, i cui attacchi causano l’assunzione di un colorito giallastro da parte del malato, ed è quindi necessario prevenire il manifestarsi della malattia, facendo sì che chi ne soffre non entri a contatto con alimenti, farmaci e sostanze pro-ossidanti.